lunedì 16 giugno 2014

Disorder_ mostra d'Arte Contemporanea_Campagna di crowdfunding





Perché una una campagna di Crowdfunding?



Perché una volta tanto l'artista non dovrà pagare le solite quote d'iscrizione e/o spese – aleatorie? - di segreteria, ma sarà rimborsato, simbolicamente, per la produzione della propria opera da presentare.



Perché le piccole e grandi rivoluzioni hanno bisogno di coraggio e di grida potenti.



Perché chi grida oggi con noi artisti potrà sentire il nostro grido domani.



Perché se creiamo il “precedente” d'una campagna andata a buon fine essa potrà poi essere applicata ad ogni possibile richiesta collettiva futura.



Perché siamo 25 artisti chiamati a operare su un progetto importante e intenso su altrettante importanti e intense malattie mentali e fobie pressoché sconosciute, ma esistenti.



Perché ad ogni modo, in ogni modo, la sanità mentale (almeno così come il buon senso comune vorrebbe obbligarci a credere) non esiste ed ognuno di noi il proprio equilibrio se lo impara strada facendo, anche con dolore.



Perché l'ideatrice e curatrice del progetto, Cecilia Leucci, con la quale collaboro da più di un anno, è una donna professionale, attenta, sensibile e incondizionatamente competente.



Perché Carmelo Bene diceva: “la nostra malattia per guarire deve peggiorare” e secondo me aveva ragione...



Quindi: se tu che leggi ritieni di “essere con noi”, se puoi offri anche solo 2 euro e se non puoi fai girare – con amore e dedizione – il link della campagna.



Ci stai?






Grazie, El 


 

Nessun commento:

Posta un commento